Pornografia, tra finzione e realtà

porno-lesboIl fenomeno dei video per adulti, si sa, ha causato una svolta epocale in tutto il mondo. Sembra impossibile da credere ma sono migliaia, ogni giorno, i video hard prodotti, girati e caricati in rete da produttori professionisti e da videomaker amatoriali che si divertono ad interpretare ed emulare le gesta delle più affermate pornostar.

Ma quanto c’è di vero in questo immenso universo per adulti? Certo il fenomeno amatoriale porno è quello che va per la maggiore. Bisogna però fare una distinzione tra amatoriale reale o finto, quello che gli addetti ai lavori chiamano “fake amateur” ovvero filmini porno girati in stile amatoriale con riprese ed inquadrature non troppo professionali ma che vede coinvolte coppie (o gruppi) che in realtà sono stati pagati per girare quelle scene di sesso.

Ad un occhio esperto comunque risulta facile riconoscere la veridicità di una scena di sesso casalingo. Oltretutto poi, se ci pensiamo bene… ma che ce ne frega ! l’importante è che il filmato sia piacevole da vedere, non solo per gli occhi ma anche per la mente. Poco importa poi la natura di quello che vediamo nei fotogrammi. Una scopata è una scopata ed il fatto che sia frutto di pura passione erotica piuttosto che di un contratto tra persone adulte e consenzienti è abbastanza irrilevante.

Il fenomeno del fake amateur è rappresentato molto bene dal genere “video porno incesti“, ovvero scene di sesso che vedono protagonisti partner correlati da un legame familiare. Padri che scopano figlie, nonni che scopano nipotine, mamme mature che chiavano i figli cazzuti, chi più ne ha più ne metta, l’unico limite in questo genere è solo la fantasia…

Situazione differente invece quella che riguarda il porno lesbo, e si, in questo caso è necessario che le protagoniste di questo genere di video hard siano realmente appartenenti al mondo di saffo, se non proprio lesbiche dichiarate per lo meno bisessuali.

E’ difficile infatti simulare la passione per il proprio stesso sesso, è necessario possedere una certa predisposizione, proprio per questo quando ci capita di vedere un video con protagoniste due femmine molto vogliose e porche, possiamo essere certi se non altro, della predisposizione sessuale delle culone impegnate in scene di sesso lesbo.

Detto questo vogliamo chiudere con un consiglio: non fatevi troppe seghe mentali (quelle reali vanno più che bene) e poco importa quello che sta dietro alla videocamera. L’importante è quello che vedete, se il sesso è fatto bene, con la giusta dose di trasgressione va sempre più che bene.