Come usare un vibratore e scegliere quello giusto

vibratore mysecretcaseCompagni di piacevoli momenti di passione, i vibratori sono i sex toys per eccellenza, pensati per il piacere femminile e di coppia. Ne esistono modelli diversi per esigenze specifiche, dai classici vaginali, a quelli studiati per la stimolazione del clitoride, fino ad arrivare a quelli anali. Ideali per l’autoerotismo e per ravvivare il rapporto di coppia.

Vibratori: il segreto del loro successo

L’uso dei vibratori ha rivoluzionato il modo di vivere la sessualità femminile e di coppia, liberandola da tabù e pregiudizi. Con i sex toys raggiungere l’orgasmo è facile ed intenso, grazie a forme innovative appositamente studiate per conformarsi all’anatomia vaginale ed anale. Generalmente presentano una forma fallica e sono realizzati in materiali resistenti, morbidi e anallergici, arricchiti da dettagli di design e colorazioni che ne fanno strumenti erotici eleganti e spensierati, mai volgari. Il motore vibrante al loro interno può essere regolato attraverso i comandi presenti sulla base oppure mediante un telecomando integrato che può essere condiviso anche col partner, per piccanti ore di godimento. Si tratta di prodotti dinamici che racchiudono molteplici funzioni in un unico prodotto, ideali per sperimentare nuove sensazioni di piacere e riscoprire la passione col partner.

Per facilitarne l’uso, si può applicare un lubrificante a base acquosa e intensificare il piacere. Alcuni richiedono un’attivazione manuale mentre i più moderni portano all’orgasmo senza bisogno di essere manipolati manualmente. I sex toys vanno di pari passo con il progresso tecnologico e i vibratori wireless ne sono un esempio. Una volta inseriti in vagina, possono essere controllati mediante dispositivo remoto da un’altra persona per creare situazioni altamente erotiche.

Come scegliere il vibratore giusto per te

Ecco le principali tipologie di vibratori disponibili in commercio:

– Vibratore vaginale: classico dildo per la stimolazione vaginale, dotato di meccanismo vibrante a diverse velocità; un esempio è Ellove di Fun Factory con superficie liscia e setosa, dotato di diversi programmi di funzionamento per sensazioni delicate e forti.

– Vibratore rabbit: presenta due estremità vibranti, una più lunga per la penetrazione vaginale e una più corta per massaggiare il clitoride; un famoso modello è K4 di OVO, con look minimale e sinuoso per migliorare l’aderenza alle zone erogene.

– Vibratore Wireless: dotato di dispositivo di controllo remoto, particolarmente apprezzato dalle coppie che amano attuare giochi piccanti; può essere controllato anche mediante apposita app per cellulare.

РVibratore per clitoride: strumento appositamente studiato per stimolare il clitoride; un esempio ̬ il famoso Ora 2 di Lelo, capace di riprodurre alla perfezione il sesso orale e donare un intenso orgasmo clitorideo.

– Vibratore rotante: questo speciale vibratore esegue un movimento rotatorio all’interno della vagina che produce un’intensa sensazione di piacere; i più conosciuti cono i vibratori rabbit rotanti, capaci di doppia stimolazione del punto G e del clitoride.

РMini vibratori: la loro dimensione molto ridotta permette di portali sempre con se o di utilizzarli per la stimolazione anale; un esempio ̬ Mia 2 di Lelo, dal design elegante e raffinato, ricaricabile tramite presa usb.

– Ovetto vibrante: pratico ovetto vibrante che può essere inserito in vagina e controllato mediante un telecomando; uno dei più noti è Peggy Toyfriend di Tickler che può essere usato all’esterno per solleticare il clitoride e internamente per stimolare il punto G.

– Vibratore per punto G: la punta presenta una speciale inclinazione che consente di stimolare efficacemente il punto G; uno di questi è Moka di PicoBong, colorato e seducente, dotato di una dozzina di programmi di velocità differenti.

scegli il tuo vibratore ideale: clicca qui.